TRENO…in pausa ‘fruttiferina’

 

 

Anche quest’anno, come piacevole consuetudine,  è tempo di marmellate. Non c’è minuto da perdere: raccogliere frutti, pulirli, dividerli, pesarli, sistemarli nella pentola, aggiungere zucchero-zucchero-zucchero, bollire e sobbollire, mescolare, odorare, assaggiare-assaggiare-assaggiare, riporre nei vasetti sterilizzati, capovolgerli, rigirarli, mettere etichette di foggia casalinga-riciclata-fantasiosa, riporre sullo scaffale sistemati per sapori e colori…e…si ricominicia! Ho già collocato sulle mensole la nuova produzione di fine luglio: marmellata di albicocche, di pesche gialle e di pesche bianche, di susine gialle piccole, di susine gialle grosse, di susine blu. Ma ora sta per iniziare la produzione più attesa: marmellata di fichi! Buonissima.

 Risale alla produzione di due anni fa l’ultimo vasetto finito quest’inverno. L’estate scorsa non è stata estate di marmellate, ma ora si riprende anche per l’anno di interruzione. Dovrò diversificare in questo mese d’agosto: marmellata di fichi e fichi in agrodolce; buonissimi! Ne produrrò in quantità semi-industriale, vedi mai che cambi mestiere? :-)))

P.S:…prevedo un inverno di dolcissime crostate marmellose …

Annunci