Archivi per il mese di: maggio, 2005

TRENO…NUDO NUMERO 2

.

EPITAFFIO DEL BRUCHINO

.

E qui fu schiacciato

il piccolo bruchino,

calpestato da un piede passante per caso,

mentre si stava dirigendo in altri lidi

per nuove, ipotetiche, o solo pensate, trasformazioni.

Ma non se ne accorse nessuno.

Non fece rumore.

Solo un po’ di concime rimase di lui,

ma poco, infinitamente poco anche di quello.

Per essere un buon concime

avrebbe dovuto essere almeno una merda,

una grande, fresca merda.

Ma , ahimè, non era neppure quella.

Non fece nemmeno odore.

.

P.S:…ma dove sei finita?…hai forse trovato "L’antologia di Spoon River" di Edgar Lee Masters e ora vuoi imitarlo? :-((((

 

 

Annunci

TRENO…NUDO

.

Mi appallottolo come un bozzolo

al centro di me

ferma ed immobile

senza sollevar la testa

nel timore

di poter vedere

o di essere vista…

.

P.S: …se, se,  se,..adesso dirai che sei in fase di mutazione: bozzolo, crisalide e poi splendida farfalla!….ma se sei al primo stadio e sembri un bruchino!!! :-(((

TRENO…IN MOSTRA

.

E se allestissi una mostra?

Dovrei considerare la spesa del locale,

il costo delle tele, la cementite,

i colori ad olio, belli, di buona qualità,

il carboncino, l’olio di semi di lino cotto,

l’acqua ragia, i pennelli e poi…

le cornici…

dividere il tutto per il numero dei quadri

ed ecco il costo di ognuno…

bè, così si può anche realizzare…ma,

ma, ma…se ti dicessi "dove",

verresti a comprarne uno?

per coprire le spese…già…

E se invece, senza cornice,

li disponessi in riva al mare,

fra salsedine e rumore di risacca…

quasi, quasi te li potrei anche regalare…

.

P.S:…ma che mostra e mostra, tu mostri fai!…imbrattatele!:-)))

TRENO…CON  CANE

.

Un cane si accarezza

un cane si coccola

un cane non si bastona

nè si prende a calci.

Un cane è come un dono fedele

e si è contenti quando ti viene incontro.

A volte si invidia la vita

di un cane.

.

P.S:…ma è poi così orribile dire " vita da cani"?…e la vita dei gatti come sarà?:-(((

TRENO…DI SERA

.

E non c’è arte,

 musica o poesia,

che possano riempire

la voragine

di angoscia

che questa sera mi spella

e fa vibrare

 amaramente

tutta la mia inadeguatezza

ed estraneità alla vita.

.

P.S:…"P"allosa  "S"tasera…( io )…:-(((

TRENO…DOPO UN TEMPORALE

.

Un cielo lavato

dall’acqua scrosciante

di un acquazzone primaverile.

Odore di terra e di erba bagnata.

E un cielo trasparente

di un azzurro celeste

con fasce decise di rosa, di porpora,

di arancione incandescente

e un grigio petrolio di nubi al di sotto.

Solo un pittore folle userebbe questi colori

gettati a secchiate rovesciate per sbaglio…

ma la natura è geniale,

la natura è geniale…

E dal lato opposto del cielo

una luna sorgente tra nubi plumbee,

galleggiare come una bolla di luce:

sole luminoso nel buio della notte.

.

P.S: …ringrazio la Vita che mi ha dato questi occhi per vedere…emozioni…:-))

TRENO…DISCRETO

.

Mi domando a volte

per quale percorso strano

io abbia incontrato le tue parole

ma sono certa

che è stato un incotro speciale

intriso di semplicità e di linearità

ed anche di sorrisi,

nel rispetto reciproco

del raccontarsi la Vita.

Un incontro che non si dimentica,

che ci accompagna, discreto,

e che ritrovi esserci come un’ombra

ogni volta che ti giri per guardarti attorno.

Una pedina di gioia

sulla scacchiera della vita…

.

P.S:…ma tu giochi a scacchi?..e se chiedessi una partita?…partita?…ma come?…arrivi in ritarto…tutti i treni sono già partiti…c’è forse un treno merci da qualche parte?:-)))

TRENO…DI  ROBINIA

.

Ho bisogno di spazi sconfinati

per distendere il mio cuore..

come la superficie del mare  che rincorre l’orizzonte,

i campi infiniti di biondo dorato che ondeggiano appena,

le colline dolci di cui segui il verde sfumato,

la mia valle, di robinia odorosa,

per corrervi veloce e respirarne il profumo del fieno…

E vi ritorno ogni volta, chiudendo gli occhi,

per rivivere,

ignara del futuro,

le mie emozioni di bimba.

E tutto è per me immutato,

fissato nella mente e nel cuore.

.

P.S:…quanti sogni…sogni ad occhi aperti…magari dormi sognando..e scopri, purtroppo, di dormire in piedi, come i cavalli…!!…Dubbio atroce: ma anche gli asini dormono in piedi?:-(((

TRENO…THE AMARO

.

Voglio riempirmi la pancia di thè

cento tazze, fin che ce n’è…

Sono stata ad un funerale oggi, all’ora del thè,

che si dice ad una madre che perde un figlio?

Vuoi una tazza di thè?

Te lo sei tenuto per cinque lustri e credevi fosse tuo,per sempre.

Voglio riempirmi la pancia di thè,

e berne fin che ce n’è…

Voglio diventare una rana con pancia che scoppia per troppo thè.

Una felicità rubata, una felicità "in prestito"

che ti è stata tolta brutalmente,

e con orrore.

La vuoi una tazza di thè?

Qualcosa dovrai bere…qualcosa dovrai bere…

vieni qui con me…

.

P.S:….

TRENO…DOLCE, DOLCE

.

Hai visto?…è già l’ora del thè,

vieni spensierato da me

una tazza, due tazze, forse tre?

con un dolce biscotto al caffè

o con granella di zucchero

sparsa su biscotti

nel forno ben cotti ,

fragranti e friabili

proprio come piacciono a te!

.

P.S:…ma hai aperto una pasticceria?..non sapevo! …mmm…e poi..troppo thè non fa bene…:-)))