TRENO…??

C’era una volta, tanti tanti anni fa, in un luminoso mattino d’inizio giugno, una promessa fatta circa dieci mesi prima che stava per essere mantenuta.

Se l’erano detti in modo sospeso l’anno prima, una sera tarda dopo le dieci, a fine luglio:" Ci rivedremo, chissà,…ci rivedremo un giorno…" .

Si erano scambiati poco più di una manciata di parole, di due manciate di sorrisi, ma gli sguardi erano arrivati al cuore…distratto.

Si erano scritti parole, epistole forse amorose timidamente sussurrate fra righe di penna Bic, messaggi postali d’attese.

Si erano dimenticati i contorni dei volti, la linea degli occhi, il profilo disegnato: tutto sfumato nel tempo…

Lui le scrisse che desiderava rivederla. Era a Milano.

Lei ci pensò non poco…

Si diedero appuntamento una domenica mattina, il 4 giugno … , ( 4+6=10 ) casualità nel numero anche lì, al binario 10, alle ore 10 circa.

Lui arrivò a Milano in treno con il suo bagaglio di pensieri e lei ci arrivò in treno, a Milano, con il suo fardello di pensieri… puntuali.

Si roconobbero prima dall’abito, si erano detti come vestire, poi si riconobbero nel sorriso…

Ma come era bella la Stazione centrale di Milano!

P.S:   …  🙂  così iniziò la favola… 

 

Annunci