TRENO… RIPENSANDO  AD  UN " PERCHE’ "

Ho talmente allenato
il cuore e la mente
a sopportare, gestire, controllare
il dolore
che quando ho incontrato
un raggio di gioia
ne ho avuto paura.
E sono fuggita
"perchè"
ti può sconvolgere
una felicità

radiosamente
incontenibile.

P.S: … ecco un esempio di ragionamento "bacato", infettato da virus "Bacon"; la prossima volta ti conviene ripensare ad un "però", "sebbene", "pertanto", "comunque", "quantunque", "quintunque", "quintadueunque", "quintareunque", "quintaquattrunque", "quintaquintunque", "quintaseiunque", "quintasettunque", "quintottunque", "quintanovunque-è-comunque-un-casino" contare ‘ste pecore di domenica mattina a notte fonda!!!

Annunci