TRENO…NOTTE DI SAN LORENZO

Improvvisa una stella cadente,
cometa  lucente nella disegnata traiettoria ,
fulminea nel suo effimero bagliore
eccola fagocitare un sogno,
inglobarlo carezzevole
per ibernarlo lassù, laggiù
luogo sconoscito ai più…
Un qualcosa di prezioso e unico
congelato in un pensiero
ridestato in un’emozione:
dono grande
come un chicco di riso.

P.S: questa sera conteremo le stelle? ogni stella un desiderio?…bisogna organizzarsi…si consiglia un "desiderio multiplo" :-)))

 

Annunci