TRENO…MA QUANTO PESA?

.

Centinaia di parole, parole nude

quintali di emozioni, di attese, di amore

tonnellate di angosce, di disillusioni, di malinconie

un numero elevato all’ennesima potenza

di sogni impotenti

e un granello,

un minuscolo granello

la Vita

che scorre in un attimo

inconsapevole

del suo fulmineo passaggio

nel suo guardarsi indietro sorpresa

per scoprire che è già trascorsa…

Un granello di Vita

gettato su un arenile ancora disordinato

di una qualsiasi spiaggia

d’inverno…

.

P.S:…sì…però che c’è di meglio del camminare silenziosi su una spiaggia dismessa al tepore leggero del sole sul mare d’inverno?

…ma c’è l’alba o il tramonto sul mare d’estate.. o no?…e la luna rossa che compare all’improvviso nel suo sfacciato splendore?…rossore..direi…anche la luna arrossisce un po’ come me…

Annunci