TRENO…IMMOBILE

.

Immobile.

Trasognata, forse.

Sicuramente muta.

A tratti respiro.

Nemmeno penso,

ma ti vedo

nitidamente

avanzare, inarrestabile

con la tua mole, enorme.

Non ti temo perchè ti conosco,

altrimenti urlerei e fuggirei.

Ma sto ferma a guardare.

E’ impossibile che tu non ti fermi.

Frenerai, sì, frenerai prima di travolgermi,

di schiacciarmi come un niente.

O non freni?…

Paralizzata e ingessata dallo stupore

dal non ammettere la realtà

attendo…

non vorrei fosse il "mio" miglio verde…

.

P.S:…ma dove sei finita? sulla corsia "lavori in corso"?…si prega di velocizzare i lavori onde evitate agonie…

Annunci