TRENO…SUL   FIUME…?

Un fluire ininterrotto di acqua schiumeggiante

di incresparsi vorticoso

verso una meta definita,

ma terrificante,

in un gorgo che porta all’oblio

 e al disperdersi totale.

Sono qui

stanca ed esausta

di remare controcorrente

su un’esile barca, travolta dai flutti,

senza tregua, remando con l’energia

che solo la disperazione sa dare

e la consapevolezza

che non c’è altra soluzione.

Remare ininterrotto, folle, disperato, straziante

fino allo sfinimento

per rimanere fermi sempre nello stesso posto

per non perdere posizione,

per non scivolare via

travolti verso la voragine…

il precipitare a cascata in un distruggersi

senza senso.

Le forze vacillano per lo sforzo impari

e per il tempo dilatato allo spasmo.

Ora basta, non perchè io desista

ma è giunto il tempo in cui

tu prenda il comando della tua barca.

.

P.S:…però se non hai seguito un corso di vela…meglio che tu rimanga a terra…cima, prua, poppa, cazza, lasca, nodo piano…piano?…e chi va forte…se non c’è vento!…bonaccia! :-)))

Annunci