TRENO…CON PIANTA GRASSA

Hai mai visto quelle piante grasse

legate con filo di ferro alla ringhiera

di un qualsiasi balcone

con le radici all’aria e al vento,al sole e alla pioggia? 

Sono là, senza vaso o terra che le protegga,

sbattute dalle intemperie e dal sole cocente,

senza difesa

quasi impudiche nel loro nudo apparire

e ti domandi come possano vivere

perchè proprio dall’indifferenza degli agenti atmosferici

impietosi e violenti

traggono il loro sostentamento e l’unica possibilità di vita.

L’assurdo del vivere.

Basterebbe un colpo di fulmine più diretto

per tranciar le radici alla base,

un taglio netto, deciso…

ma non si sa come possa sempre ricrescere

una piccola, minuscola, invisibile radice

che la mantenga in vita, nonostante tutto…

.

P.S:….certo che se sei distratta e perdi sempre tutto….ora hai perso anche le radici!!!….ma come erano?…a fittone, ramificate,…o era un radicale libero?:-))))

Annunci