TRENO…CHE…SCRIVE?

QUEL CHE  E’ STATO

Scrive la penna con sofferta lentezza;

annota le gioie ed i dolori della vita

ogni parola, ogni sillaba

conosciuta, letta, osservata

ha una coltre di emozioni,

di speranze, di ricordi, di attese…

Come un manto, ora pesante ora leggero,

copre, scorrendo, del nostro vivere, quel che è stato

il tempo, fugace tiranno…

P.S:…ma c’è tiranno e tiranno…vedi un po’: t’iranno ( da "ire" andare…) o tiran no ( dialetto di dove?…) o tiranno-sauro-rex  o tiranno le somme ( tirando…) …ma questa penna che scrive oggi? ma quanto inchiostro ha?….  mi sa che si diverte anche un po’…:-)))))

Annunci