Da un angolo della stazioncina ringrazio davvero di cuore, commossa, tutte le persone che hanno transitato lasciando un pensiero. E sono anche viaggiatori discreti perchè hanno consumato poca cioccolata… Dei commenti ricevuti, devo dire che, se avessi contattato prima Baronerosso avrei decisamente risolto il problema in modo efficace e deciso ( deduco che è persona fornita di spiccato senso pratico!): ma, ahimè, troppo tardi…


Terrò presenti i consigli di Imagination ( poeta con un blog splendido, una vera oasi di bellezza) che parla  del mio “humor un po’ nero” ed il suggerimento di cielo_sopra_firenze (  sensibile artista della fotografia ) che richiede un post ” giocoso”.  …ecco , sta arrivando un vagone rosa con lievi sfumature d’arancione…


 


SUGLI STESSI PASSI…


Sul marciapiede, un poco in lontananza,


ho visto un bell’uomo, ieri sera,


palestrato, impettito


jeans e maglietta girocollo.


Non so se più simile al David di Donatello


o ad  un bronzo di Riace.


Meglio non sottilizzare…


La strada, inesorabilmente,ci porta sugli stessi passi.


Mi osserva. Lo osservo.


Mi sorride. Gli sorrido.


Mi scruta attentamente, lasciamo perdere… 


Lo scruto anch’io, ma negli occhi…


Mi dice: ” Ci siamo già incontrati?”


“Non credo ce ne sia mai stata occasione…” . Rispondo garbatamente…


E lì finisce la mia conversazione


troppo intenta a scrutare se i muscoli del cervello


fossero altrettanto palestrati o semplicemente atrofizzati…

Annunci